IN ARRIVO LE NUOVE BATTERIE PER I VEICOLI ELETTRICI

batterie

Ricaricare le batterie elettriche  in poco tempo?  Forse si può. Un team di ricerca della Penn State University ha messo a punto un sistema, realizzabile senza eccessiva difficoltà alche a livello industriale, per ricaricare le auto elettriche in tempi brevissimi, senza per questo deteriorare le batterie.

In un articolo pubblicato sulla rivista Nature Energy si fa riferimento a nuove batterie per veicoli elettrici, più economiche, ricaricabili più rapidamente e in grado di garantire un’autonomia di 400 chilometri. Hanno anche un peso, dimensioni e costi ridotti.

Le batterie sono state messe a punto dai ricercatori dell’Università di Stato della Pennsylvania, coordinati da Chao-Yang Wang. , sentite qua: “Abbiamo sviluppato batterie intelligenti per i veicoli elettrici del mercato di massa, in grado di garantire parità di costi rispetto ai tradizionali veicoli con motori a combustione”

La chiave per una lunga durata e una ricarica rapida, spiegano gli esperti, è la capacità della batteria di auto-riscaldarsi rapidamente fino a 60 gradi centigradi, e in seguito di raffreddarsi quando la batteria non funziona.

“La ricarica in tempi rapidi consente di ridurre le dimensioni della batteria, che dovrebbe garantire nell’arco dell’intera esistenza, una durata di oltre tre milioni di chilometri. Il nostro obiettivo non sono le auto di lusso, ma consentire a tutti di permettersi un veicolo elettrico”.

La catena di valore delle batterie è costituita da una miriade di industrie in tutto il mondo. I settori minerario e chimico forniscono ciascuno materie prime per produrre i componenti delle celle per le batterie. Le celle vengono poi impacchettate per diverse applicazioni, come i veicoli elettrici oggi sempre più popolari. Alla fine della vita, le batterie vengono riciclate o usate per applicazioni secondarie, come i sistemi di accumulo elettrochimico (ESS).

Molte aziende si occupano di più elementi all’interno della catena di valore, magari integrando l’estrazione delle materie prime con la loro produzione. Inoltre, diverse industrie evolvono in maniera simbiotica con questa catena di valore. I fornitori di software smart grid e di infrastrutture per la ricarica possono entrambi beneficiare della crescita dell’industria degli EV e, al contempo, supportarla.

Grazie al lavoro di Chao-Yang Wang, tutti ora potranno permettersi un veicolo elettrico. Parliamo di una sorta di visionario-benefattore proprio come un Nikola Tesla del nostro secolo.

Total
20
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente
COVID-19

CONTRADDIZIONI DA COVID-19

Articolo Successivo
montesacro

"FRAGILE": LA POST ART ARRIVA A MONTESACRO

Articoli Correlati
Total
20
Condividi