A FEBBRAIO APPLE CELEBRA IL “BLACK HISTORY MONTH”

Apple

Manca poco a febbraio e, nel mese dedicato per antonomasia a San Valentino, la festa degli innamorati, Apple ancora una volta si differenzia e guarda oltre. Infatti per celebrare il Black History Month, Apple offrirà ai suoi clienti una varietà di collezioni nuove e aggiornate e contenuti esclusivi.

I membri della comunità creativa nera e gli alleati in tutta Apple si sono riuniti per progettare un cinturino sportivo per Apple Watch e un quadrante per Apple Watch per onorare la lotta in corso per la giustizia razziale. Ispirato dalla chiamata all’azione dei movimenti sia storici che attuali, il Black Unity Sport Band ha “Verità. Energia. Solidarietà.” inciso al laser all’interno del perno di fissaggio in acciaio inossidabile.

Come riportato sullo stesso sito della Apple, la collezione Black Unity rende omaggio alla ricca tradizione e all’artigianato del quilting nella comunità nera e celebra i colori della bandiera panafricana: rosso per il sangue che unisce le persone della diaspora africana ed è stato versato per la loro liberazione, nero per la persone la cui esistenza è affermata dalla bandiera e verde per la vibrante ricchezza naturale dell’Africa, la Patria. Il cinturino sportivo Black Unity è composto da singoli pezzi di fluoroelastomero colorato, che vengono assemblati a mano e stampati a compressione in uno solo. Il quadrante Unity crea un modello in continua evoluzione che cambia dinamicamente nel tempo.

La collezione include un Apple Watch Series 6 in edizione limitata, il cinturino sportivo Unity nero e un quadrante Unity. Come parte di questo sforzo, Apple sta supportando sei organizzazioni globali per aiutare a portare avanti le loro missioni nella promozione e nel raggiungimento dell’uguaglianza e dei diritti civili negli Stati Uniti e in tutto il mondo: Black Lives Matter Support Fund tramite la Tides Foundation; Rete europea contro il razzismo; Istituto internazionale di razza, uguaglianza e diritti umani; Fondo per l’istruzione della conferenza sulla leadership; NAACP Legal Defense and Educational Fund, Inc .; e Souls Grown Deep.

Per tutto il mese di febbraio, gli utenti potranno visitare l’hub del mese della storia nera dell’App Store, che metterà in risalto le aziende, gli sviluppatori, le app di intrattenimento e di gioco e le app di giustizia sociale di proprietà dei neri. L’App Store conterrà anche storie con gli sviluppatori di Black che discutono dell’importanza della rappresentazione in app e giochi, con i creatori di noi due giochi e Zynga.

E, per onorare gli artisti, i momenti dei movimenti neri che hanno plasmato la musica globale e la cultura pop, Apple Music lancerà un’esperienza di un mese su Apple Music, Apple Music radio e Apple Music TV che mette in evidenza alcuni dei musicisti più straordinari che spaziano dal jazz al blues,soul, gospel, R&B, pop e hip hop. Per tutto il mese di febbraio, Apple Music presenterà anche playlist, saggi, video originali e altro da influencer, musicisti, autori e registi neri, tra cui Erykah Badu, Naomi Campbell, Common, Ava DuVernay, John Legend, Tracee Ellis Ross e Jaden Fabbro. Apple Music ha anche commissionato un’opera d’arte originale all’artista del collage Rob Lewis per intrecciare visivamente la programmazione musicale con la cultura che rappresenta.

Inoltre i clienti potranno usufruire delle guide di mappe di Apple create in collaborazione con EatOkra, un’app di directory aziendale di proprietà nera con sede a Brooklyn, New York. EatOkra lavora con chef locali per fornire una directory a tema alimentare di ristoranti di proprietà nera nelle comunità locali.

Il tema di febbraio per “Essential Stories” sull’app Apple TV metterà in luce la multidimensionalità della famiglia Black e la sua rappresentazione sullo schermo. Gli spettatori possono immergersi nella raccolta “Essential: Stories That Honor Black Families” con set curati di film e programmi TV che esplorano la maternità, la paternità, famiglie televisive iconiche, famiglie scelte queer e altro ancora. Quest’ultima puntata presenta opere d’arte originali di Jon Key, le cui illustrazioni intime raffigurano varie interpretazioni di unità familiari. Gli spettatori possono anche controllare i temi precedenti di “Storie essenziali” con il lavoro degli artisti Darien Birks, Richard Chance, Dani Pendergast e Loveis Wise, con altri in arrivo ogni mese.

Gli episodi di “The Oprah Conversation” “Caste: Part 1” e “Caste: Part 2” di Apple TV +, con la giornalista e autrice premio Pulitzer Isabel Wilkerson e il suo libro “Caste: The Origins of Our Discontents”, saranno disponibili gratis sull’app Apple TV. In questi episodi, Oprah Winfrey, Wilkerson e un gruppo di lettori discutono del concetto che l’America è costruita su un sistema di caste, e i lettori condividono storie su come i temi del bestseller acclamato dalla critica risuonano con le loro vite ed esperienze. L’intervista “Oprah’s Book Club” con Winfrey e Wilkerson rimane libera per lo streaming su Apple TV +, ei clienti possono anche consultare la guida gratuita “Caste” su Apple Books e il podcast Oprah’s Book Club su “Caste”.

E per chi segue le news,  i lettori di Apple News potranno esplorare gruppi di argomenti selezionati che metteranno in luce il miglior giornalismo sulla razza in America. Separatamente, una speciale raccolta Apple News + Spotlight conterrà articoli audio che celebrano l’esperienza Black. I lettori possono approfondire ulteriormente visitando Racial Justice Spotlight, una raccolta continua di articoli che include educazione sull’antirazzismo, risorse per la salute mentale e idee per servire la loro comunità.

Ma Apple non lascia certo indietro gli appassionati di libri e offrirà una nuova e ampia raccolta, su Apple Books che metterà in evidenza grandi libri e audiolibri di autori neri in una varietà di generi , tra cui narrativa letteraria, storia, memorie e libri per giovani lettori. Apple Books metterà anche i riflettori su autori e narratori, con una funzione speciale in cui nuovi autori, come Jordan Ifueko, Robert Jones Jr. e Brandon Taylor, discutono delle loro recenti uscite e un’altra caratteristica in cui celebri narratori di audiolibri, tra cui Adjoa Andoh, Guy Lockard e Bahni Turpin, si tuffano in alcune delle loro esperienze narrative preferite.

E per chi non ne fosse a conoscenza, il mese della storia dei neri (black history month o afro-american hystory month), è una ricorrenza osservata nel mese di febbraio, negli Stati Uniti d’America e in Canada, mentre nel  Regno Unito nel mese di ottobre. Una ricorrenza importante per celebrare l’importanza delle persone e degli eventi nella storia della diaspora africana.

Il precursore del black history month fu ideato nel 1926, quando lo storico Carter G. Woodson e l’associazione ASALH annunciarono che la seconda settimana di febbraio sarebbe stata chiamata “negro history week”. Non a caso fu scelta questa settimana visto che , nella stessa ricadevano i compleanni sia di Abramo Lincoln che di Frederick Douglass.

Dalla fase iniziale dell’evento, fu posto l’accento principalmente sulla necessità di incoraggiare l’insegnamento coordinato della storia dei neri americani nelle scuole pubbliche della nazione. La prima negro history week fu accolta moderatamente, ottenendo la collaborazione dei Dipartimenti dell’Educazione degli stati della Carolina del Nord e Virginia Occidentale, nonché le amministrazioni scolastiche della città di Baltimora e Washhington D.C. Nonostante non fosse stato riconosciuto universalmente, l’evento fu comunque considerato da Woodson come “Uno dei passi più fortunati mai percorsi dall’associazione” (“one of the most fortunate steps ever taken by the Association”). L’evento fu ripianificato su base annua, proseguendo ad un ritmo sostenuto.

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente
Capitale

COMMERCIO DELLA CAPITALE IN GINOCCHIO

Articolo Successivo
Assocontact

TELEMARKETING MOLESTO: ASSOCONTACT E OIC A DIFESA DI AZIENDE E CONSUMATORI

Articoli Correlati
Total
1
Condividi