ROMA: CAPITALE DELL’ATLETICA LEGGERA

Con uno ‘scatto’ degno del miglior atleta, la Capitale si è aggiudicata l’assegnazione (da parte dell’European Athletics), dei Campionati Europei di Atletica Leggera previsti per il 2024, scalzando la città polacca, Katowice. La città si prepara quindi ad ospitare la prestigiosa rassegna sportiva un che diventerà per la terza volta, centro nevralgico di uno sport appassionante ed elegante.

Già nel 1974 infatti, la Capitale e più precisamente lo stadio Olimpico, divenne a tutti gli effetti il ‘palcoscenico’ di un’azione sportiva di atletica leggera stupefacente: quella del grande Pietro Mennea. La ‘volata d’oro’ nei 200 metri, dell’allora giovane promessa italiana diventerà infatti leggenda tanto da essere ricordata puntualmente negli annali dello sport. Come dimenticare il dito verso il cielo e il sorriso trasognato di chi, in quel momento, aveva vinto molto di più di una gara agonistica. Il ventenne Mennea si era guadagnato a tutti gli effetti un incontrastato ‘podio’ nell’olimpo sportivo internazionale.

E tornando ai nostri giorni particolarmente entusiasta della notizia anche l’attuale primatista italiano dei 100 metri, Filippo Tortu (Fiamme Gialle) che, ai microfoni di SkySport24 ha dichiarato e mostrato tutto il suo slancio: “Non vedo l’ora di esserci, in curva o sul rettilineo, ovunque sia. Vorrei farlo diventare l’Europeo più bello della mia carriera.”

Insomma dopo il contestatissimo ma netto no, da parte della Sindaca Raggi per ospitare le Olimpiadi del 2024, Roma si prende la sua grande rivincita grazie alla decisione dei sedici membri del Consiglio E.A., arrivata al termine dell’evento di presentazione (svoltosi in video conferenza), delle due candidature.

Total
3
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente

Nel multiculturale rione Esquilino il "cuore verde" torna a respirare

Articolo Successivo

ECOSISTEMA URBANO 2020: UN FUTURO SOSTENIBILE? SI PUO'

Total
3
Condividi