NUOVO STADIO DELLA ROMA? TRA LE LOCATION IN LIZZA FIUMICINO

“Da anni ormai la situazione è in stallo, senza che la Roma riesca ad avere uno stadio tutto suo. Può contare su di noi. Non sto parlando di un piccolo terreno, ma di un’area di 300 ettari che si trova nel cosiddetto Quadrante Ovest. Siamo al confine con la Capitale. Lì non ci sono vincoli ambientali e non c’è nemmeno la necessità di apportare delle modifiche al Piano Regolatore. Siamo a due passi dall’aeroporto, con due collegamenti come le autostrade Roma-Fiumicino e Roma-Civitavecchia. In più sia in aeroporto che a Parco Leonardo, ma anche a Fiera di Roma, ci sono le fermate del treno per raggiungere Roma in poco tempo“. E’ la dichiarazione rilasciata dal Sindaco di Fiumicino, Esterino Montino al Giornale di Roma.

Il tanto atteso stadio della Roma infatti è ancora solo un utopico progetto per i tanti tifosi romanisti in attesa. Dopo il ‘flop’ della realizzazione dello stadio a Tor di Valle, risultata per ‘molteplici’ motivi non adeguata. Il progetto infatti è sfumato presto seppur ambizioso. Tuttavia la necessità di un nuovo stadio nella Capitale resta e quindi ecco profilarsi l’idea di realizzarlo altrove.

D’altronde come si legge sul sito ufficiale dell’A.S. Roma lo stadio una volta realizzato sarà di fatto di un’importanza mondiale. All’avanguardia e con una capienza di 52.500 spettatori: lo Stadio della Roma è stato progettato per garantire agli appassionati un’esperienza unica nel giorno della partita.

Le sezioni dello stadio e la vicinanza del campo alle tribune consentiranno di creare un’atmosfera intensa ed emozionante, unica nel suo genere. Ogni posto a sedere, inoltre, garantirà un’ottima visibilità.

Lo Stadio della Roma rappresenterà con orgoglio la Città di Roma – una gloriosa miscela di passato, presente e futuro che potrà essere ritrovata nel design stesso dello Stadio e nei materiali utilizzati.

L’architettura del nuovo stadio è un omaggio alla ricca storia di Roma, in grado di abbracciare, al tempo stesso, la moderna e innovativa estetica italiana di fama internazionale.

Lo Stadio della Roma fungerà da cardine per un progetto di sviluppo più ampio, multiuso e a gestione privata. Il nuovo distretto dell’intrattenimento sarà attivo sette giorni alla settimana e si configurerà come punto di riferimento per cene, spettacoli, attività di affari – sarà previsto anche un nuovo centro congressi – hospitality e sport. Trasformerà il modo dei romani di integrare sport e intrattenimento nelle loro vite quotidiane.

Peccato resti solo una questione: dove verrà finalmente realizzato.

Total
32
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente

CAMION A IDROGENO? PERCHE' NO

Articolo Successivo

L'EMERGENZA COVID NON FERMA L'ENPA: SOCCORSI 75.000 ANIMALI

Articoli Correlati
Total
32
Condividi