Il 3 e 4 novembre al via le iscrizioni per l’edizione online degli Stati Generali della Green Economy

Il prossimo 3 e 4 novembre si terrà -in modalità digitale- la nona edizione degli Stati Generali della Green Economy 2020.  Il tema di quest’anno? “Il green deal al centro del Piano di rilancio per l’Italia – Una nuova fase per la green economy”.

L’iniziativa è organizzata non a caso  dal Consiglio Nazionale della Green Economy, composto da 69 organizzazioni di imprese, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico e della Commissione europea.

Autorevoli relatori istituzionali e del mondo delle imprese nazionali parteciperanno alle due sessioni nonché alle cinque sessioni tematiche.

Per iscriversi online e, a titolo totalmente gratuito, (entro il 28 ottobre 2020) basta andare direttamente sul  sito dell’iniziativa: www.statigenerali.org

Bastano infatti pochi e semplici passi: inserite i vostri dati e indicate quali sessioni intendete eseguire. Tutto entro le 16.00 del prossimo 28 ottobre. Riceverete una mail di conferma con le info di accesso alla piattaforma digitale di Ecomondo dove seguire il live streaming degli Stati Generali della Green Economy. Riceverete anche un biglietto gratuito che dà diritto all’ingresso i giorni 3 e 4 novembre 2020, per chi volesse partecipare alla Fiera.

Gli Stati Generali della Green Economy – 3 e 4 Novembre 2020 – IEG Expo – Ecomondo, Fiera di Rimini

L’edizione di quest’anno degli Stati Generali sarà centrata sull’apertura di un confronto diretto con Parlamento e Governo, attraverso Proposte del Consiglio nazionale della green economy di indirizzo per il Piano italiano di accesso ai finanziamenti del Recovery Plan “Next Generation UE”, sostenute dai dati della Relazione 2020 sullo stato della green economy in Italia, con l’obiettivo di contribuire a tradurre le potenzialità del nuovo contesto in misure per lo sviluppo degli investimenti, nei suoi diversi aspetti e settori, da attuare nel breve termine per la ripresa dell’economia italiana e consolidare un quadro di riferimento per le riforme necessarie.

I lavori prendono il via con la sessione plenaria di apertura la mattina del 3 novembre durante la quale verrà presentata la Relazione 2020 sullo stato della green economy e le proposte per il Recovery Plan.

Nel pomeriggio del 3 novembre, si svolgeranno le 3 sessioni tematiche di approfondimento e consultazione, sui seguenti temi: Finanziare la rigenerazione urbana come pilastro del recovery plan per l’Italia in collaborazione con il Green City Network e il GSE; Le misure per l’economia circolare nel recovery plan nazionale –in collaborazione con il Circular economy network e le opportunità del green deal per il sistema agroalimentare italiano –con il patrocinio del Ministero delle politiche agricole.

Gli Stati Generali della Green Economy proseguono la mattina del 4 novembre, con la sessione plenaria internazionale dedicata al tema “Governi e imprese green nel nuovo contesto globale”. I lavori si concluderanno il  pomeriggio del 4 novembre, con due sessioni tematiche di approfondimento e consultazione, sui seguenti temi: Finanziare la neutralità climatica – La Roadmap di Italy for Climate per orientare i finanziamenti del Recovery Plan in collaborazione con Italy for Climate e Ing Bank e lo Special event – LESSCARS: la nuova generazione della mobilità in collaborazione con l’Osservatorio Nazionale Sharing Mobility e Key Energy.

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente

La street art alleata dell’ambiente

Articolo Successivo
Deforestazione

Deforestazione: lo spettro sempre più tangibile in Europa

Articoli Correlati
Total
1
Condividi