I dieci migliori libri per bambini del 2022

Libri bambini

I Libri per bambini più importanti di quest’anno includono un remake di una fiaba, un intelligente libro di conteggio e un’indagine sulle meraviglie architettoniche di tutto il mondo

I libri per bambini che ho selezionato come i migliori di quest’anno sono pieni di fatti divertenti su tutto, dall’architettura al comportamento animale. La cosa più importante, però, i loro autori e illustratori sembrano capire come funzionano le menti dei bambini: sono sempre affamati di imparare di più, specialmente quando sono intrattenuti.

Casale di Sophie Blackall

Nel 2018, l’autrice-illustratrice Sophie Blackall e suo marito, il drammaturgo Ed Schmidt, hanno acquistato una fattoria lattiero-casearia abbandonata di 21 acri a Catskills di New York e hanno trasformato la proprietà in Milkwood, un rifugio pastorale per scrittori e illustratori di libri per bambini. Ciò ha richiesto il livellamento di una fattoria fatiscente del 19° secolo sul sito, quindi per onorare per la prima volta l’edificio, Blackall ha studiato la storia della casa. Una famiglia di 14 persone, con discendenti ancora nella zona, aveva vissuto lì durante la Grande Depressione. Così tanti manufatti della loro vita – carta da parati, tende, libri di scuola, abiti fatti a mano – riposavano ancora nella fattoria. Blackall li ha salvati, usando pezzi e pezzi per illustrare in collage del suo nuovo libro, Farmhouse. Era la sua speranza di “far sentire l’esperienza di leggere questo libro il più vicino possibile all’esperienza di essere nella fattoria”, condivide l’autore in un’intervista. Pagina per pagina, i lettori sbirciano in casa, vedendo e sentendo la crescita e la malizia che è successo all’interno delle sue mura, come se stessero guardando in una casa delle bambole.

Il retroscena e l’artigianato del libro brillano più del testo, che si legge in una lunga frase. A quanto pare, Blackall l’ha composta su un lungo viaggio, memorizzando ogni frase fino a quando non è arrivata a destinazione a ore di distanza e l’ha registrata sul suo telefono. “Mi piace l’idea di poter dire a un bambino, vuoi sentire una storia? È lunga solo una frase”, dice nell’intervista. Ma per me, la frase rotolante imita il modo in cui la vita si muove delicatamente. (Edi età consigliata: 3+)

Anteprima miniatura per 'Farmhouse

L’ora di andare a letto per Bo di Kjersti Annesdatter Skomsvold

I libri di buonanotte sono una categoria propria, e Kjersti Annesdatter Skomsvold’s Bedtime for Bo è in cima ai miei preferiti di quest’anno. Sarah Shun-lien Bynum lo mette al meglio nella sua recensione sul New York Times: “Questo libro offre una master class su come infilare un bambino turbolento a letto con pazienza, creatività e buon umore”.

Originariamente pubblicata in Norvegia e tradotta in inglese da Kari Dickson, la storia segue la madre di Bo, paziente come una santa, mentre si unisce al gioco immaginario di suo figlio. (Forse un po’ di quella pazienza si sfregherà nella lettura?) Usa le tattiche di stallo di Bo, che si prefini un pappagallo, un orso, un tricheco e una giraffa, per insegnargli il comportamento degli animali, mentre lo fa muovere durante la marcia del bagno prima di andare a letto, lavarsi i denti e mettersi a letto. Le illustrazioni di Mari Kanstad Johnsen, che hanno vinto il New York Times/New York Public Library Best Illustrated Children’s Book Award, hanno una sensazione caotica che corrisponde al disordine della scena e della vita con i bambini piccoli in generale. Grazie per averlo mantenuto reale, Johnsen, con il bucato sciolto, le superfici disordinate e le ragnatele.

Meghan Cox Gurdon del Wall Street Journal pensa che l’ora di andare a letto per Bo sia “tanto divertente da imitare quanto da leggere”. Bynum spera che aiuterà anche la routine notturna. “Immagina”, scrive, “Il tempo di addio al cemento non è una battaglia ma una collaborazione pazzesca!”( Età consigliata: da 3 a 6)

Chester van Chime che ha dimenticato come rimare di Avery Monsen

Il povero Chester van Chime è un compagno di giochi benvenuto per il mio bambino dell’asilo che sta imparando a fare rima. L’autore Avery Monsen introduce il protagonista e il suo problema nella prima dra del libro: “C’era una volta un giovane di nome Chester van Chime, che un giorno si è svegliato e ha dimenticato di fare rima”. Alla seconda coppia, però, tutto va storto. “Ha sconcertato il povero Chester. Si sentiva quasi nauseato. Per abbinare due suoni, è sempre stato così…” Monsen scrive: “…semplice per lui”. La rima fallita dopo la rima fallita avrà i bambini che finiranno le frasi dolorosamente ovvie in ciò che BookPage dichiara “un buon momento garantito”. Publisher’s Weekly osserva che “ciò che inizia come un libro sul gioco di parole si trasforma in un antidoto inventivo e ridacchierante per il blues del brutto giorno”.

Assicurati di passare un po’ di tempo in più con ogni pagina, perché le illustrazioni di Abby Hanlon sono piene di lumache sui tappeti, una volpe in calze e altre coppie di rime.( Età consigliata: da 4 a 6)

Anteprima miniatura per 'Chester van Chime Who Forgot How to Rhyme

Luminous: Living Things That Illuminare la notte di Julia Kuo

Nel 2009, ho avuto il privilegio di taggare insieme alla biologa dello Smithsonian Nancy Knowlton mentre studiava le barriere coralline al largo della costa di Bocas del Toro, Panama. Lì, ho assistito alla bioluminescenza – la prima che avevo visto al di fuori delle lucciole – sotto forma di dinoflagellati, organismi unicellulari che si illuminano quando agitati nell’acqua. Mi piacerebbe che le mie due ragazze dovessero avere un’esperienza così sbalorditiva, ma fino ad allora, leggerò loro Luminous di Julia Kuo.

L’autore-illustratore invita i lettori in un’avventura attraverso foreste, grotte e acque profonde a scoprire tutti i tipi di creature – funghi, vermi incandescenti, pesce drago, calamari e altro ancora – che fanno la propria luce grazie alle reazioni chimiche nei loro corpi. I blu e le arance spuntano sulle pagine nere del libro in una spettacolare approssimazione di come appare effettivamente la bioluminescenza. Due livelli di testo danno al lettore opzioni, ma non opterei solo per la linea poetica. I paragrafi aggiuntivi che espongono le piante e gli animali sono troppo interessanti da perdere. Sapevi che le meduse della corona producono un “allarme antifurto” di luce quando viene attaccato, o che mangiare una vongola piddock può far brillare le mani e la bocca? (Edi età consigliata: da 4 a 8)

Il giardino della città dello zio John di Bernette G. Ford

La tarda autrice e dirigente editoriale Bernette G. Ford ha trascorso la sua carriera sostenendo storie con personaggi a colori scritti e illustrati da persone di colore. È meglio conosciuta per Bright Eyes, Brown Skin, che ha co-scritto con Cheryl Willis Hudson e che suo marito, George Ford, ha illustrato nel 1990. “Il contatto editoriale fermo ma gentile di Bernadette con il testo è stato brillante nell’esprimere il polso di quella che ora è chiamata gioia nera nel kidlit”, ha detto Hudson al New York Times nel luglio 2021 dopo che Ford è morto di cancro ai polmoni.

Fortunatamente per noi, quest’anno, Holiday House ha pubblicato postumo l’ultimo libro di Ford, Uncle John’s City Garden. Nella nota del suo autore, Ford descrive il tesoro di un libro come “una storia “quasi” vera”. Questo perché suo zio John, come il personaggio del libro, si ottiva di un lotto vuoto nel quartiere Canarsie di Brooklyn negli anni ’50. Il narratore del suo libro può passare l’estate con suo zio in giardino, ma Ford non l’ha mai fatto, scrive: “Avrei voluto, e ora, in questa storia, l’ho fatto”.

La prospettiva che Li’l Sissy, il narratore, offre è riconoscibile ai bambini. Sta costantemente dimensionando le cose – i suoi familiari, le pale, le piante in crescita e i tavoli in un barbecue di famiglia – contro se stessa e altri oggetti tangibili. “Uno dei pomodori era così grande che avevo bisogno di due mani per tenerlo”, scrive Ford, mentre l’illustratore vincitore del premio Coretta Scott King Frank Morrison illustra la pagina con la bambina, occhi più grandi del suo stomaco, fissando il frutto fuori misura. Ford ha anche un talento per fare qualcosa che può sembrare così grande e impossibile per un bambino, come costruire un giardino comunitario, possibile, suddividendolo in passi chiari e semplici. Include una ricetta per il succotash sul retro del libro che può ispirare i lettori a intraprendere il giardinaggio da soli, anche se usa verdure congelate e in scatola per mantenere le cose semplici.

Kirkus Reviews chiama lo Uncle John’s City Garden “una storia semplice e adorabile sul potere della fioritura dove sei piantato”. (Edi età consigliata: da 4 a 8)

Anteprima delle miniature di 'Uncle John's City Garden

Canzone di Berry di Michaela Goade

Proprio come ha fatto sua nonna quando hanno raccolto bacche insieme a Sheet’ká, in Alaska, l’autrice-illustratrice Michaela Goade (la prima nativa americana a vincere una Caldecott Medal) impartisce importanti lezioni della sua cultura Tlingit ai lettori nel suo nuovo libro, Berry Song. Nella storia, una nonna va a raccogliere bacche nella foresta con sua nipote, per tutto il tempo cantando “Salmonberry, Cloudberry, Blueberry, Nagoonberry. Huckleberry, Soapberry, Strawberry, Crowberry”, per far sapere a “berry e orso che siamo qui”. Mentre il ritornello ricorda il classico Jamberry di Bruce Degen, il messaggio di Berry Song colpisce molto più profondamente. Goade mostra come il popolo Tlingit parla alla terra, si prende cura della terra e fa parte della terra. Alla terra, che dà così tanto in cambio, i personaggi della storia dicono gunalchéesh, o “grazie” nella lingua Tlingit. Le interline del libro sono illustrate con bacche etichettate sia in inglese che in Tlingit: mirtillo alto (kaxwéix), mirtillo (dáxw), ribes nero (kaneilts’ákw) e altro ancora.

Nella mia famiglia, la raccolta delle bacche è un rituale quasi sacro, ma spero che altri trovino il libro di Goade commovente come lo era per me. (Edi età consigliata: da 4 a 8)

Anteprima miniatura per 'Berry Song

The Three Billy Goats Gruff di Mac Barnett

L’autore Mac Barnett affronta la fiaba, raccolta per la prima volta in Norvegia nel 1841, di The Three Billy Goats Gruff. La trama di base probabilmente suona familiare: tre capre, spesso descritte come fratelli, hanno bisogno di attraversare un ponte, sotto il quale vive un troll affamato, per arrivare a un prato con erba per pascolare. La capra più piccola convince il troll cattivo ad aspettare che suo fratello più grande attraversi, e quello, a sua volta, lo convince a resistere per il più grande dei tre, solo per quello più grande per sconfiggere l’avversario. La versione di Barnett si attiene in gran parte alla sceneggiatura, solo che è piena di “gioco verbale divertente”, come dice Kirkus Reviews, che farà sì che i lettori “lo mettano in ombra”. Ciò che fornisce più intrattenimento è la “inaspettatezza gastronomica” del troll, spiega Publisher’s Weekly. “Amo la capra! Fammi contare i modi! Capra Benedetto con olandese. Capra a scatti, capra coglione, capra al curry. sugo di capra in una barca d’argento. Una capra flambé di igname candito. Una capra clambake, con capra, non vongole! Sulla capra cenerò, sulla capra soggiorò. Piccola capra, ti mangerò!’” il troll fa rima. Bambini nella tua vita con grazie per aver aggiunto questo fresco remake fiabesco ai loro scaffali. E Barnett promette che è il primo di una serie. Ha attirato la mia attenzione.( Età consigliata: da 4 a 8)

Anteprima miniatura per 'The Three Billy Goats Gruff

I polpi hanno zero ossa: un libro di conteggio sul nostro incredibile mondo di Anne Richardson

Durante i lockdown Covid-19 nella primavera del 2020, Anne Richardson e i suoi due figli sono ossessionati dai numeri. “Quanti semi ci sono in una mela, quanto sono piccole le uova di colibrì e quante miglia di distanza è Saturno?” scrive nella nota del suo autore. Hanno contato e misurato, fino a quando Richardson si è resa conto di avere abbastanza fatti e cifre per riempire il suo libro per bambini di debutto, Octopuses Have Zero Bones. Con una laurea in storia dell’arte e studi ambientali, il personale senior dell’Explatorium di San Francisco era perfettamente adatto a offrire un gioco artistico attraverso la matematica e le scienze. Il libro si fa strada da zero a nove, fornendo tre fatti per ogni numero. Con ogni numero arriva anche una potenza di 10 (1 e 10, 2 e 200, 3 e 3.000), con tre fatti bonus su di esso.

I bambini intuso il meglio di noi con le loro domande, ma l’intelligente libro di conteggio di Richardson è preparato per i lettori più curiosi, portando risposte a nuove domande che potrebbero anche non aver pensato di porre. Ad esempio, quanto velocemente batte il cuore di un orso nero? La risposta: 3.000 volte ogni ora per gran parte dell’anno. (Edi età consigliata: da 6 a 9)

Come È Stato Costruito? Le storie dietro le fantastiche strutture di Roma Agrawal

L’ingegnere strutturale Roma Agrawal ha scritto Costruito per adulti nel 2018, e ora, quattro anni dopo, ha adattato lo stesso concetto, spiegando come le più grandi meraviglie architettoniche del mondo sono state fatte a un pubblico più giovane. Nella sua nuova versione, How Was That Built?, esamina l’ingegnosità dietro le strutture di tutto il mondo, dallo Shard di Londra, che ha contribuito a progettare, al Pantheon di Roma, al Burj Khalifa di Dubai e alla stazione di ricerca Halley VI in Antartide.

Mi piace un grande libro che mi permette di fare una breve selezione da leggere prima di andare a dormire, e questo ha così tanti punti di ingresso. Come È Stato Costruito? contiene illustrazioni di grattacieli, cattedrali, ponti, dighe e altro ancora, il tutto annotato con fun factoids. Agrawal mette in luce anche gli innovatori e fornisce esperimenti “Provalo a casa” che dimostrano le forze che agiscono sulle strutture costruite. Il libro è perfetto per i costruttori di forti ossessionati da Lego- nella tua vita che hanno trascorso i loro anni di bambino in bilico vicino ai cantieri. Agrawal ti incoraggerebbe anche a darlo a un bambino che non ha ancora mostrato molto interesse per la matematica e le scienze. L’ingegnere indiano britannico-americano ha fatto la sua missione di aprire le porte alle comunità emarginate, in particolare alle ragazze e alle donne di colore, che potrebbero non prendere in considerazione l’ingegneria per una carriera.(Edi età consigliata: da 6 a 9)

Nellie contro Elizabeth: la corsa traumi di due giornalisti temerari in tutto il mondo di Kate Hannigan

Allo Smithsonian, fa parte della nostra missione raccontare le storie di figure nascoste nella storia americana, e quindi sarei negligente a non includere una biografia di libri illustrati in questa lista. Nellie vs. Elizabeth di Kate Hannigan si distingue dal gruppo di quest’anno. Piuttosto che una lettura secca e densa, come molti nel sottogenere purtroppo lo sono, questo libro è “rapidamente veloce”, come dice Publisher’s Weekly, mentre segue le redini dei giornalisti rivali Nellie Bly ed Elizabeth Bisland nella loro corsa del 1889-1890 per circumnavigare il globo in direzioni opposte. Il libro è stato pubblicato giusto in tempo per il 150° anniversario di Around the World in Eighty Days di Jules Verne, un record che i due intrepidi viaggiatori erano morti per battere. Il background di Hannigan nel giornalismo di giornale, il suo curriculum include periodi al Dallas Morning News e al San Francisco Chronicle, mentre tesse le citazioni di Bly e Bisland e il reportage del concorso di 15 diverse pubblicazioni. (Edi età consigliata: da 7 a 10)

Total
26
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente

Texas: ordine di rimuovere i libri LGBTQ dalle Biblioteche

Articolo Successivo
Peggiori Film 2022

La Classifica dei peggiori film del 2022

Articoli Correlati
Total
26
Condividi